Photoshop: Dischi di memoria virtuale pieni. Ecco la soluzione.



Utilizzando il software Photoshop per lavori di grafica pesanti, possiamo facilmente imbatterci nel problema dei “Dischi di Memoria Vituale Pieni” , questo capita anche agli utenti dotati di computer di ultima generazione, nonostante l’elevata quantità di Ram o altro. Ad esempio può capitare che dopo aver caricato diverse immagini, quando le andiamo a selezionare per spostarle, il software ci ferma e ci dice che (in parole povere) non possiamo fare più niente..

Vediamo cosa si può fare per risolvere questo problema cambiando qualche impostazione.

Informazioni sui requisiti:

Prima di tutto accertiamoci di avere un pc dotato dei requisiti minimi per poter lavorare con il software in questione. Ricordiamoci sempre che per lavori di grafica raster occorre avere anche più dei requisiti minimi consigliati per fare girare il programma.

Configurazione della Memoria Virtuale di Photoshop:

Andiamo a configurare la Memoria Virtuale di Photoshop in relazione alla nostra RAM e al tipo di lavoro che intendiamo svolgere.

Andiamo nel menu “"Modifica –> Preferenze –> Prestazioni” (Photoshop CS5, per le altre versioni cercare tra le Preferenze il tab relativo alle prestazioni e alla Memoria Virtuale).

Pannello preferenze di Photoshop

Si aprirà una finestra come questa quì sopra dove potete regolare la quantità di memoria virtuale che Photoshop può utilizzare, impostando un valore tra i limiti minimi e massimi consigliati in base alla vostra Ram.

Inoltre potete selezionare un disco tra quelli che avete come fonte di Memoria Virtuale, nel caso in cui la vostra Ram non dovesse essere sufficiente.

La cosa importante è che sia un disco veloce, capiente ed è preferibile un disco non utilizzato dal sistema operativo.

Livelli di cache:

Sempre dal pannello di prima (quello relativo alle Prestazioni) andiamo ad indicare un livello di cache adatto. I livelli di cache sono relativi alle anteprime delle immagini in elaborazione, quindi se vanno da 1 a 8 è consigliabile magari una via di mezzo, ad esempio 4.

Accorgimenti finali:

Accorgimenti dedicati soprattutto a chi utilizza il software per lavori molto pesanti.

  • Prima di tutto è consigliato mantenere le unità disco ben deframmentate, sia il proprio disco fisso che le unità selezionate per la memoria virtuale.
  • Evitare, o meglio limitare, di aprire più files di lavoro contemporaneamente.
  • Evitare di utilizzare altri software che possono rallentare il pc o sovraccaricare la ram, come ad esempio software di filesharing, masterizzazione, dvd authoring ecc.

Spero possano esservi utili questi consigli che non prendono molto tempo ma alleggeriscono il nostro lavoro e la nostra pazienza 😛



Be Sociable, Share!

Tags: , , ,

2 commenti su “Photoshop: Dischi di memoria virtuale pieni. Ecco la soluzione.”  

  1. Gravatar Icon 1 slot machine slot machine

    problema che si presenta spesso in particolare per le vecchie versioni. quando ero un novellino ero impazzitoun giorno intero per capire come risolvere. quindi hai affrontato un ottimo argomento.

  2. Gravatar Icon 2 Francesco Francesco

    Grazie, purtroppo capita (e capitava) molto spesso e non è semplicissimo arrivare ad una soluzione. Grazie per il feedback 🙂

Lascia un commento

You must log in to post a comment.